logo italiacomfidi
logo italiacomfidi
Servizi
PER INTERMEDIARI FINANZIARI
Profilo
Comunicazione
Contatti

Agevolazioni alle imprese

Accedere agli strumenti pubblici di contribuzione per sostenere la crescita delle imprese con Italia
Comfidi

Accedere alla finanza agevolata assicura alle imprese opportunità e vantaggi a supporto della nascita, del
consolidamento e della produttività

Gli esperti di Italia Comfidi affiancano le imprese costantemente con una consulenza puntuale e aggiornata
nella ricerca degli strumenti ideali e nella richiesta di accesso ai fondi comunitari, nazionali, regionali e
locali
ANALISI DEI REQUISITI NECESSARI PER L’ACCESSO AL BANDO
SELEZIONE DEI MIGLIORI BANDI IN BASE ALLE CARATTERISTICHE DELLA TUA AZIENDA
SUPPORTO ALLA PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI CONTRIBUTO
RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI
Richiedi maggiori informazioni
MISURE NAZIONALI

Scopri le principali misure agevolative vigenti, un esperto di Italia Comfidi ti affiancherà nella predisposizione e presentazione del contributo

BENEFICIARI

Imprese di qualsiasi forma e dimensionamento con sede legale e operativa in Italia, che intendano investire nei paradigmi della Transizione 5.0.

CONTRIBUTO

È previsto un credito d’imposta, fino ad un massimo del 45%, per gli investimenti in beni strumentali all’esercizio dell’impresa che producano dei risultati in termini di efficienza energetica o risparmio di energia.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Il piano Transizione 5.0 prevede un credito di imposta in relazione alle spese sostenute tra il 1°gennaio 2024 e il 31 dicembre 2025, tra cui:

  • acquisto di beni strumentali materiali o immateriali 4.0;
  • acquisto di beni necessari per l’autoproduzione e l’autoconsumo da fonti rinnovabili (ad esclusione delle biomasse);
  • spese per la formazione del personale in competenze per la transizione verde.

CUMULABILITÀ

L’intervento agevolativo è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche non configurabili quali aiuti di stato, ad eccezione del credito d'imposta per investimenti in beni nuovi strumentali 4.0 e del credito d'imposta per investimenti nella ZES unica.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso alla Transizione 5.0. 

Leggi l'approfondimento sulla misura sul nostro blog.

BENEFICIARI

Imprese di ogni dimensione e settore ubicate sul territorio nazionale.

CONTRIBUTO

Progetti di cui agli Assi 1 (1.1 e 1.2), 2, 3 e 4:
Contributo a fondo perduto sulle spese ritenute ammissibili pari al 65%

Progetti di cui all’Asse 5:
Contributo a fondo perduto sulle spese ritenute ammissibili nella misura del:

  • 65% per la generalità delle imprese agricole;
  • 80% per i giovani agricoltori.

Contribuito massimo erogabile: € 130.000 - Contributo minimo erogabile: € 5.000

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono ammesse le spese sostenute relative ad obbligazioni contrattuali successive alla chiusura della procedura informatica per il caricamento delle domande (data ancora da definire) e riferite ai seguenti 5 Assi:

     1.1 PROGETTI PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI TECNOPATICI (dotazione 93,4 milioni di euro)
     1.2 PROGETTI PER L’ADOZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI RESPONSABILITÀ SOCIALE (dotazione 5 milioni di euro) quali UNI ISO-45001:2023, accordi Inail parti sociali, art. 30 D.Lgs. 81/2008
     2. PROGETTI PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI INFORTUNISTICI (dotazione 140 milioni di euro)
     3. PROGETTI DI BONIFICA DA MATERIALI CONTENENTI AMIANTO (dotazione 100 milioni di euro)
     4. PROGETTI PER MICRO E PICCOLE IMPRESE OPERANTI IN SPECIFICI SETTORI DI ATTIVA (dotazione 80 milioni di euro) come da codici Ateco ammissibili
     5. PROGETTI PER MICRO E PICCOLE IMPRESE OPERANTI NEL SETTORE DELLA PRODUZIONE AGRICOLA PRIMARIA DI PRODOTTI AGRICOLI (dotazione 90 milioni)

CUMULABILITÀ

Non cumulabile con altri contributi pubblici sul progetto, eccetto interventi pubblici di garanzia (Fondo di garanzia per le PMI, ISMEA e similari). Cumulabile con il Credito d’imposta Investimenti.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al Bando ISI INAIL 2023.

BENEFICIARI

La misura incentiva imprese alberghiere, strutture che svolgono attività agroturistica, strutture ricettive all’aria aperta, imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici (inclusi i parchi acquatici e faunistici).

CONTRIBUTO

Sono previste due forme di incentivo:

  • contributo diretto alla spesa: concesso sulla base degli importi ammissibili delle spese, tenuto conto delle percentuali massime sulla base della dimensione dell’impresa e della localizzazione dell’investimento, coerentemente con i target di attuazione previsti dal PNRR. Percentuale massima: 35% dei costi e delle spese ammissibili;
  • finanziamento agevolato: concesso da Cassa Depositi e Prestiti ad un tasso nominale annuo pari allo 0,5%, con una durata compresa tra 4 e 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni, a partire dalla data di sottoscrizione del contratto di finanziamento.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Gli interventi ammissibili devono essere finalizzati a:

  • riqualificazione energetica,
  • riqualificazione antisismica,
  • eliminazione delle barriere architettoniche,
  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri,
  • realizzazione di piscine termali (solo per gli stabilimenti termali),
  • digitalizzazione,
  • acquisto o rinnovo di arredi,
  • spese per prestazioni professionali.

CUMULABILITÀ

Gli incentivi non sono cumulabili con altri contributi concessi per gli stessi interventi.

TEMPISTICHE

Apertura: dalle ore 12:00 del 01/07/2024
Chiusura: alle ore 12:00 del 31/07/2024

BENEFICIARI

Tutti i soggetti titolari di reddito di impresa, a condizione che esercitino le attività di ricerca e sviluppo.

CONTRIBUTO

L’agevolazione si traduce in una maggiorazione dei costi di R&S eleggibili del 110% che determina una minore tassazione IRES e IRAP tramite variazione in diminuzione.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono oggetto dell’agevolazione i costi di ricerca e sviluppo, relativi ai seguenti beni immateriali:

  • software protetto da copyright
  • brevetti industriali
  • disegni e modelli giuridicamente tutelati

CUMULABILITÀ

L’agevolazione è cumulabile con altri incentivi pubblici fino al limite massimo rappresentato dal 100% dei costi sostenuti.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo Patent Box.

BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese con sede operativa nel territorio nazionale.

CONTRIBUTO

A fronte della concessione di finanziamenti o leasing da parte di banche o società di leasing convenzionate a copertura del 100% del programma d’investimenti, riconosciuto un contributo in conto impianti calcolato convenzionalmente come un abbattimento degli interessi pari al 2,75% su un finanziamento della durata di 5 anni a rate semestrali.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Investimenti ad uso produttivo di nuova fabbricazione - anche realizzabili tramite leasing finanziario - che presentino un’autonomia funzionale, da avviare successivamente alla richiesta di contributo e relativi a:

  • macchinari
  • impianti
  • beni strumentali
  • attrezzature
  • hardware, software e tecnologie digitali (ICT)

CUMULABILITÀ

La Nuova Sabatini è cumulabile con:

  • gli aiuti de minimis, tra cui la garanzia del Fondo di garanzia per le PMI fino a 80% dell’ammontare del finanziamento stesso;
  • il credito d’imposta 4.0;

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta:

  • Grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso al bando Nuova Sabatini;
  • A garantire il tuo finanziamento tramite la garanzia di Italia Comfidi, riassicurata dal Fondo all’80%;
  • A cumulare il credito d’imposta 4.0 con la nuova Sabatini.

BENEFICIARI

Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, indipendentemente da forma giuridica, dimensione e settore economico.

CONTRIBUTO

Per i beni materiali ed immateriali è previsto un credito d’imposta con percentuali variabili in base all’importo dell’investimento effettuato.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Acquisto (o leasing) di beni nuovi, strumentali, materiali ad alto contenuto tecnologico atti a favorire i processi di trasformazione in chiave Industria 4.0.

Scopri le novità sulle comunicazioni ex ante ed ex post da effettuare, leggi il nostro blog.

CUMULABILITÀ

Il beneficio è cumulabile con diverse agevolazioni:

  • Nuova Sabatini;
  • Credito d’imposta R&S;
  • Patent box;
  • Fondo Centrale di Garanzia;
  • Contratti di sviluppo;
  • Accordi per l’innovazione;
  • Credito d’imposta formazione 4.0;
  • Incentivi ad investimenti in start up e PMI innovative.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta:
A certificare l’applicabilità della norma agli investimenti effettuati ai fini della successiva richiesta di credito d’imposta.

BENEFICIARI

Imprese, in forma societaria, di micro e piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda, la cui compagine societaria sia composta in maggioranza da soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni o da donne.

CONTRIBUTO

È concedibile un finanziamento agevolato a tasso 0 della durata massima di 10 anni e un contributo a fondo perduto per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile.

Il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del 20% (15% per aziende >36 mesi) delle sole spese per:

  • Macchinari, impianti, attrezzature e automezzi
  • Programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione
  • Acquisto di brevetti e di relative licenze d’uso (solo per aziende <36 mesi)

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono agevolabili programmi di investimento, da avviarsi successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione e da ultimarsi entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento, volti alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti. I programmi di investimento non possono essere superiori a 3 mln di euro (1,5 mln per aziende < 36 mesi).

Spese Ammissibili:

  • Opere murarie (max. 30% del programma di investimento)
  • Acquisto dell’immobile (solo per aziende turistiche >36 mesi nel limite del 40% del programma di investimento)
  • Macchinari, impianti ed attrezzature nuove di fabbrica
  • Programmi informatici. Acquisto di brevetti e di relative licenze d’uso
  • Consulenze specialistiche, nel limite del 5%, e oneri notarili (solo per aziende <36 mesi)
  • Solo per le imprese <36 mesi, nei limiti del 20% delle spese di investimento sopra descritte è ammissibile a contribuzione un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante connesso alle seguenti tipologie di spesa: materie prime, materiali di consumo e merci; servizi necessari allo svolgimento d’impresa; costi per godimento di beni di terzi

CUMULABILITÀ

Le agevolazioni possono essere cumulate nel rispetto dei limiti previsti dal GBER e del divieto di “doppio finanziamento”. Le spese inserite nel programma di investimenti ammesso alle agevolazioni, potranno essere
oggetto di ulteriori aiuti solo per la parte non coperta dalle agevolazioni a valere sulla presente misura e nei limiti previsti dalla disciplina europea in materia di aiuti di stato.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo ON-Nuova impresa a tasso zero.

BENEFICIARI

Micro e Piccole società di capitali innovative costituite da non oltre 60 mesi o da costituirsi. Il valore della produzione non deve essere superiore a 5 mln.

CONTRIBUTO

Per i beni materiali ed immateriali è previsto un credito d’imposta con percentuali variabili in base all’importo dell’investimento effettuato.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Programmi di spesa, della durata di circa 24 mesi, compresi tra 100.000 e 1,5 mln di euro per acquistare beni di investimento (impianti, macchinari, hardware, software, marketing, costi di progettazione) e costi di gestione (salari, interessi, ammortamento, canoni leasing).

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo del credito Smart & start.

MISURE REGIONALI

Scopri le principali misure agevolative vigenti, un esperto di Italia Comfidi ti affiancherà nella predisposizione e presentazione del contributo

EMILIA ROMAGNA - ENERGIA FONDO MULTISCOPO
Misura per favorire i processi di efficientamento e riqualificazione energetica delle imprese, supportando la realizzazione di impianti da fonti rinnovabili e gli interventi di circolarità dei processi

BENEFICIARI

Imprese (micro, piccole, medie e grandi imprese) e le E.S.Co, iscritte al Registro delle imprese e con unità locale, in cui si realizza il progetto di investimento, in Emilia-Romagna.

CONTRIBUTO

Il Fondo interviene concedendo finanziamenti a tasso agevolato con provvista mista, derivante per il 75% dalle risorse pubbliche del Fondo (Pr Fesr Emilia-Romagna 2021-2027) e per il restante 25% da risorse messe a disposizione degli Istituti di credito convenzionati. Il Fondo prevede un contributo a fondo perduto, fino al 12,5% della quota pubblica, a copertura delle spese tecniche sostenute dall’impresa per la preparazione e il supporto tecnico del progetto di investimento e la realizzazione degli interventi ammessi a finanziamento.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili al finanziamento del Fondo le seguenti tipologie di interventi:

A. efficientamento energetico delle imprese;
B. realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l’autoconsumo;
C. interventi di miglioramento e adeguamento sismico in associazione ad interventi energetici;
D. interventi per la circolarità dei processi e lo sviluppo di impianti di economia circolare.

CUMULABILITÀ

Gli aiuti possono essere cumulati con altri aiuti di Stato, purché le misure riguardino diversi costi ammissibili individuabili e/o con altri aiuti di Stato, o in regime “de minimis”, in relazione agli stessi costi ammissibili unicamente se tale cumulo non porta al superamento dell’intensità di aiuto.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo Fondo energia Multiscopo.

EMILIA ROMAGNA - Bando rivitalizzazione e ripopolamento dei centri storici nelle aree colpite dal sisma 2024
Il bando per la rigenerazione dei centri storici attraverso il finanziamento di progetti di nuovo insediamento e riqualificazione delle attività idonee ad attrarre l’interesse e l’afflusso di persone nelle aree stesse.

BENEFICIARI

PMI, appartenenti a qualsiasi settore di attività economica Ateco, liberi professionisti, associazioni, fondazioni, enti no profit che al momento della domanda di contributo: si impegnano a realizzare gli interventi in una delle aree interessate.

CONTRIBUTO

I contributi sono concessi nella forma del fondo perduto in misura pari al 50% della spesa ammessa. La misura del contributo è incrementata:

  • del 10 % nel caso in cui al momento della domanda, il soggetto richiedente il contributo sia caratterizzato dalla rilevanza della presenza femminile e/o giovanile;
  • del 10% nel caso di aperture/insediamenti di nuove unità locali;
  • nel caso in cui siano presenti tutti e due i requisiti premianti il contributo potrà essere concesso nella misura del 70% della spesa ammessa.

Il contributo concedibile non può superare il limite massimo di 100.000 €.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

I progetti finanziati ai sensi del bando devono prevedere interventi aventi ad oggetto:

  • l’insediamento di nuove attività in immobili localizzati nelle aree dei centri storici e delle frazioni dei comuni interessati dagli eventi sismici del 2012;
  • la riqualificazione di attività attualmente operanti nelle aree dei centri storici.

La dimensione minima dei progetti ammessi a finanziamento è pari a 20.000 euro.

CUMULABILITÀ

I contributi previsti dal presente bando non sono cumulabili, per le stesse spese, con nessun altro contributo e/o agevolazione pubblica, anche nella forma del credito di imposta, fatta eccezione per le agevolazioni concesse sotto forma di garanzia dal Fondo Centrale.

AREA GEOGRAFICA

Aree dei centri storici e/o frazioni individuate formalmente dai Comuni.

Bondeno, Cento, Terre Del Reno, Crevalcore, Cavezzo, Concordia Sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Novi Di Modena, San Felice Sul Panaro, San Possidonio, Reggiolo.

EMILIA ROMAGNA - STARTER FONDO MULTISCOPO
L’obiettivo della misura è quello di favorire la nascita di nuove imprese e l’imprenditoria femminile, sostenendo la crescita delle piccole imprese con non più di 5 anni di vita

BENEFICIARI

Micro e piccole imprese che risultino iscritte al Registro delle Imprese da meno di 5 anni, e con unità locale in cui si realizza il progetto di investimento in Emilia-Romagna.

CONTRIBUTO

Il Fondo interviene concedendo finanziamenti a tasso agevolato con provvista mista, derivante per il 75% dalle risorse pubbliche del Fondo (Pr Fesr Emilia-Romagna 2021-2027) e per il restante 25% da risorse messe a disposizione degli Istituti di credito convenzionati. Nel caso in cui la richiedente sia un’impresa femminile, la provvista pubblica è pari all’80% del totale e la provvista privata pari al 20%.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono finanziabili investimenti volti all’innovazione produttiva e di servizio, sviluppo organizzativo, messa a punto dei prodotti e servizi, consolidamento e creazione di nuova occupazione sulla base dei piani industriali, oppure introduzione e uso efficace di strumenti ICT nelle forme di servizi e soluzioni avanzate con acquisti customizzati di software e tecnologie innovative per la manifattura digitale.

CUMULABILITÀ

Gli aiuti possono essere cumulati con altri aiuti di Stato, purché le misure riguardino diversi costi ammissibili individuabili e/o con altri aiuti di Stato, o in regime “de minimis”, in relazione agli stessi costi ammissibili unicamente se tale cumulo non porta al superamento dell’intensità di aiuto.

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo Fondo starter Multiscopo.

TOSCANA - BANDO IMPRESA DIGITALE 2023
L’agevolazione è finalizzata all’introduzione di tecnologie avanzate nelle imprese, attraverso l'acquisizione di servizi per l’innovazione

BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese, in forma singola o associata, aventi sede legale e/o unità locale in Toscana e operanti nei settori manifatturiero, turismo e commercio.

CONTRIBUTO

Contributo a fondo perduto, ai sensi del GBER (art. 28 reg UE 651/2014), di importo variabile in base alla tipologia di servizio e alla dimensione dell’impresa. L’intensità di aiuto non dovrà comunque essere complessivamente superiore al 70%.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i seguenti costi, sostenuti a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda:

  • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione.
  • acquisizione di servizi di sostegno all'innovazione compreso i canoni relativi a piattaforme software.
  • acquisizione di personale altamente qualificato.

STANZIAMENTO

Lo stanziamento è così ripartito:

  • 12 milioni di euro per la sezione Digitale & Sostenibile
  • 5 milioni di euro per la sezione Digitale & Sicura

IL NOSTRO SUPPORTO

Italia Comfidi ti aiuta grazie ad un team di esperti a predisporre, presentare e rendicontare la domanda per l’accesso all’incentivo Bando Impresa digitale.

Contattaci

Richiedi maggiori informazioni








    Sede legale

    Direzione generale

    Dati societari

    Made by Sinaptic
    menuchevron-down
    linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram